Cittadini Benemeriti

Dalla prefazione  di una pubblicazione  della Famija Sanremasca del 1967 …

Copertina benemeriti rid

E’ soltanto dal 1963 che la Famija Sanremasca – Arti e Tradizioni ha proposto all’Amministrazione Comunale che ogni anno, in occasione della Festa Patronale, il 13 ottobre, siano, in forma solenne, proclamati Cittadini Benemeriti quei sanremesi che in qualsiasi campo hanno bene meritato della nostra città.

Si può essere benemeriti del proprio paese servendolo intelligentemente ed onestamente nell’Amministrazione del Comune o di altri Enti Pubblici e Sociali ovvero creando industrie e traffici che siano fonte di lavoro e di benessere per la comunità ed ancora distinguendosi nel campo scientifico, artistico, politico o professionale.

Perché la gloria del figlio si riflette sempre sulla propria Famiglia. Ed un altro concetto ha ispirato questa nostra iniziativa e cioè che il riconoscimento del merito è più producente, anche per l’esempio ai giovani, se non è tardivo o addirittura postumo.

La creazione di questa nuova aristocrazia civica – aristocrazia che deriva dai propri meriti e dalle proprie opere e che non comporta privilegi ma bensì un maggior impegno a servire la Comunità – ha riscosso l’entusiastica adesione dell’Amministrazione Comunale la quale presceglie insindacabilmente tra i nominativi sottopostigli e gli eletti vengono solennemente proclamati « Cittadini Benemeriti » dal Capo dell’Amministrazione, il giorno di San Romolo.

Noi ci auguriamo, e siamo certi che sarà così, che anche per il futuro il compito della scelta sarà estremamente difficile per il sempre maggior numero di cittadini che per le loro opere e attività avranno pieno diritto di aspirare a questa distinzione.

San Remo, 13 ottobre 1967

Il Presidente
GIOVANNI GUIDI

Ed ecco l’elenco dei cittadini benemeriti per ognuno dei quali è disponibile una breve biografia contenente le motivazioni della nomina. Si tenga presente che le biografie sono aggiornate al 1980, anno nel quale è stata redatta la pubblicazione.

1963
Dott. Cavassa Umberto Vittorio
Dott. Ing. Mario Bertolini
Italo Calvino
1964
Comm. Ing. Eugenio Bottini
Padre Ernesto Gherzi S.J.
1965
Renzo Laurano (Prof. Luigi Asquasciati)
Carlo Dapporto
1965
Maestro Vincenzo Jacono
1966
Filippo Perrona
Marchesa Giulietta Borea D’Olmo
– Amm. Angelo Francesco Jachino
1967
– Dott. ing. Sebastiano Elena
Prof. dott. Leonardo Grossi
1968
– Dott. cav. Vincenzo Pesante
1969
– Ing. Stefano Canepa
-  Maestro  Carlo Jachino
 – Quinto Mansuino
1970.
– Prof. Nilo Calvini
– Dott. Giovanni Guidi
1971
– Ins. Maria Pia Bottini Mazzoni
– Armando A. Gentilini
1972
– S.E. Mons. Mario Schierano
Pio Carli
1973
– Vittorio Boeri
Giovanni Semeria
1974
– Dott. Prof. Ing. Floriano Calvino
– Dott. prof. Giovanni Giordano
1975
Carlo Alberto
Nicoletta Semeria
1976
-Bottini Giovanni (Jean Buttin)
1977
Suor Caterina Barabino
1978
Amilcare Rambaldi
1979
Dott. Giuseppe Panizzi

……....continua……….